MacBook Pro

Apple citata in giudizio per un problema di visualizzazione del MacBook Pro

A causa degli vecchi problemi di retroilluminazione che ha colpito i modelli di MacBook Pro prodotti nel 2016 e 2017, Apple è stata citata in giudiziose negli USA.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Archiviata presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California, l’azione si rivolge ai problemi di retroilluminazione o “flexgate” che colpisce i modelli di MacBook Pro prodotti nel 2016 e nel 2017.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Scoperto nel 2018, il problema si manifesta come macchie scure che attraversano la parte inferiore del display di un MacBook Pro. Alcuni utenti hanno riferito che l’apertura del display del loro MacBook Pro oltre una certa angolazione rende lo schermo non funzionante.

L’agenzia di riparazione indipendente iFixit ha studiato il difetto all’inizio del 2019 e ha trovato il problema in un sottile cavo flessibile che collega il display ad un controller situato sulla scheda logica sotto la Touch Bar. Secondo la causa, questi cavi flessibili erano difettosi e si deterioravano nel tempo quando il display collegato veniva aperto e chiuso.

Apple ha lanciato un programma di riparazione che copre i modelli di MacBook Pro da 13 pollici del 2016, ma la società non è riuscita a includere i modelli da 15 pollici nonostante molti utenti abbiano riscontrato problemi identici.

Inoltre, il gigante della tecnologia ha ritardato la pubblicazione del programma di riparazione nonostante fosse a conoscenza del problema:

“Apple era a conoscenza dei problemi con lo schermo retroilluminato e il cavo flessibile difettoso, alla luce dei commenti pubblicati dai consumatori sul forum di discussione della società. Alcuni commenti sono stati eliminati dopo essere stati pubblicati.”

I querelanti chiedono un risarcimento danni, spese giudiziarie e una sentenza che richiede ad Apple di identificare e dichiarare tutti i laptop MacBook Pro difettosi, offrendo riparazioni gratuite.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.