Notizie

Prima vittoria per Epic su Apple: “Unreal Engine non può essere bloccato”

Apple non potrà chiudere gli account sviluppatore di Epic Games, ma Fortnite, al momento, rimane ancora bannato dall'App Store.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

A seguito di un’udienza tra Apple e gli avvocati di Epic, il giudice si è pronunciato per la prima volta sul caso.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Epic aveva chiesto ordini restrittivi per impedire ad Apple di bloccare Fortnite e Unreal Engine, dopo che Apple dichiarò che avrebbe chiuso tutti gli account degli sviluppatori di Epic il 28 Agosto.

Epic ha vinto per metà, poichè Apple ha ricevuto un ordine restrittivo che le impedisce di chiudere gli account sviluppatore relativi a Unreal Engine o ad altre proprietà della società, ma la società non ha ottenuto un ordine temporaneo per costringere Apple a rimettere Fortnite sull’App Store.

Un elemento fondamentale della difesa di Epic in questo caso è stato il mantenimento di più account sviluppatore Apple, ciascuno associato a una filiale diversa. Ciò significa che ha firmato contratti diversi per ciascuno.

In quanto tale, la violazione del contratto, causata dall’introduzione di una funzione di pagamento diretto su Fortnite, si applica solo a Epic Games. Il tribunale, ha riferito che non vi fosse alcuna violazione del contratto per quanto riguarda l’entità che rappresenta Unreal Engine e altre proprietà ed Apple inoltre non è riuscita a fornire argomenti convincenti per rivendicare un danno in questa fase iniziale.

Sebbene Fortnite, per ora, rimarrà fuori dall’App Store, ad Apple viene ordinato di non intraprendere azioni contro l’account sviluppatore di Epic Games International. L’entità SARL è responsabile della licenza dell’Unreal Engine di Epic, una suite software su cui molti sviluppatori iOS e Mac si affidano per le proprie app.

Un divieto sull’account di Epic International impedisce alla società di aggiornare Unreal Engine e danneggerebbe, per estensione, gli sviluppatori che concedono in licenza il software.

Epic non è stata in grado di dimostrare che il blocco di Fortnite da parte di Apple causerà danni irreparabili poiché, come dice la sentenza, “l’attuale situazione sembra essere stata creata da Epic“.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


In base ai termini della sentenza, ad Apple è temporaneamente impedito di intraprendere azioni avverse nei confronti di Epic Games per quanto riguarda la limitazione, la sospensione o la cessazione di qualsiasi affiliato di Epic Games, come Epic International, dal Programma per sviluppatori di Apple, il che significa che Epic può continuare a lavorare e distribuire l’Unreal Engine.

L’ordinanza restrittiva entra in vigore immediatamente e rimarrà in vigore fino a quando il tribunale non emetterà un’ordinanza sulla mozione di ingiunzione preliminare.

Lunedì 28 Settembre 2020 si terrà l’udienza di ingiunzione preliminare.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.