Notizie

Molti dipendenti Apple continueranno a lavorare da remoto fino a giugno 2021

Durante una riunione virtuale, il CEO ha comunicato ai dipendenti che dovranno continuare a lavorare da remoto fino a giugno 2021.

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha informato il personale sul fatto che la maggior parte dei team non tornerà in ufficio fino a giugno del 2021. Ciò avviene mentre la pandemia COVID-19 continua a peggiorare in molte parti del mondo.

PUBBLICITÀ

Cook ha affermato che, sebbene la collaborazione faccia a faccia sia importante, il successo di Apple durante la pandemia di quest’anno potrebbe potenzialmente portare l’azienda a essere più flessibile sul lavoro a distanza in futuro. Tuttavia, i dirigenti di Cook e Apple non vedono l’ora che i dipendenti tornino a Infinite Loop, Apple Park e altri uffici in tutto il mondo.

“Non c’è un sostituto per la collaborazione faccia a faccia, ma abbiamo anche imparato molto su come possiamo svolgere il nostro lavoro fuori dall’ufficio senza sacrificare la produttività o i risultati”, ha detto al personale. “Tutti questi insegnamenti sono importanti. Quando saremo dall’altra parte di questa pandemia, preserveremo tutto ciò che abbiamo appreso durante questi mesi per rendere la nostra società ancora più grande”.

Cook ha detto che “sembra probabile” che la maggior parte dei team Apple tornerà in ufficio prima di giugno del 2021. Ciò significa che la maggior parte dei team della società continuerà a lavorare in remoto.

Infine, Cook ha riferito ai dipendenti durante che, a causa delle “sfide degli ultimi mesi”, il 4 gennaio riceveranno una vacanza retribuita aggiuntiva.

Anche altre aziende tecnologiche come Facebook e Google consentono ai dipendenti di lavorare da casa fino all’estate 2021, mentre alcune, come Twitter e Square, consentono ai dipendenti di lavorare da casa in modo permanente.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button