Curiosità

Il chip A14 straccia lo Snapdragonn 888 nei benchmark, bene anche l’A13

Dai dati condivisi da Qualcomm, è emerso che il futuro processore dei telefoni Android top di gamma non riesce ad avvicinarsi alle prestazioni offerte dal chip A14 di Apple.

Oggi, Qualcomm ha condiviso i risultati dei benchmark per il SoC Snapdragon 888 che verrà utilizzato nei telefoni Android di punta in uscita nel 2021. A quanto pare, il nuovo processore è stato surclassato dal chip A14 e perfino dall’A13.

AnandTech riporta che il chip Snapdragon 888 ha ottenuto un punteggio single-core di 1.135 e un punteggio multi-core di 3.794 nei test di Geekbench 5. L’iPhone 12 Pro, invece, alimentato dal chip A14, ha totalizzato un punteggio di 1.603 nei test single-core e 4.187 nei test multi-core.

Per quanto riguarda l’iPhone 11 Pro alimentato dal chip A13, il dispositivo ha ottenuto un punteggio di 1.331 nei test single-core e 3.366 nei test multi-core. Come possiamo notare, lo Snapdragon 888 supera, se anche di poco, il chip A13 nei test multi-core.

Infine, Qualcomm ha anche condiviso i risultati dei benchmark dei test grafici utilizzando GFXBench. Qui, lo Snapdragon 888 ha registrato 86 fotogrammi al secondo, il che lo colloca dietro l’iPhone SE, la serie iPhone 11 e la serie iPhone 12.

Questi benchmark sono ulteriori indicazioni che i chip della serie A di Apple sono incredibilmente potenti rispetto al resto della concorrenza. È particolarmente degno di nota vedere il chip A13 ancora reggere il confronto con i processori Android di punta.

Un’altra cosa da considerare, tuttavia, è che lo Snapdragon 888 rappresenta un miglioramento significativo rispetto ai suoi predecessori. In effetti, le prestazioni della CPU sono aumentate del 25%, mentre le prestazioni della GPU sono aumentate del 35%.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button