Notizie

Alcune e-mail svelano interessanti dettagli sulla commissione dell’App Store

Le e-mail emerse nella battaglia legare Epic Games vs Apple rivelano i piani del produttore di iPhone per applicare la commissione dell'App Store.

Le e-mail dei dirigenti di Apple emerse nella causa Epic Games contro Apple evidenziano come la società sia giunta alla conclusione di prendere un taglio del 30% su tutte le transazioni dell’App Store in modo da garantire che non “lasciasse soldi sul tavolo”.

Le e-mail risalgono a una discussione del 2011, che includeva il leader del software e dei servizi Apple Eddy Cue, su come Apple avrebbe gestito le applicazioni video in abbonamento su Apple TV: una conversazione importante, data la crescente popolarità dei servizi di streaming. E sebbene la discussione non offra molte informazioni sull’attuale commissione del 30 percento dell’App Store, rivela quanto fossero malleabili quelle regole quando si trattava di massimizzare i profitti.

La società ha esaminato una varietà di opzioni, tra cui un taglio una tantum del 40%, un taglio una tantum del 30%, una commissione continua del 30% o accordi più personalizzati con servizi come NBA e MLB.

Infine il team di Apple ha deciso di applicare a tutte le transazioni e/o abbonamenti basati su iTunes una commissione del 30% dell’App Store. Il thread discute anche su come sarebbero dovute funzionare le commissioni su un nuovo abbonato. Tuttavia la preoccupazione più grande di Apple era capire come strutturare le nuove commissioni in modo tale da non compromettere la struttura di pagamento impostata sull’App Store.

È importante ricordare che nel 2011 l’Apple TV non disponeva di un App Store, ma solo di singole app con cui Apple ha collaborato. All’epoca, la società non aveva ancora capito di cosa aveva bisogno per far funzionare la piattaforma, ma aveva un solo obiettivo: massimizzare il profitto e dare forma alle regole affinché la piattaforma ottenesse il massimo.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!