Notizie

COVID-19, presto potremo essere in grado di effettuare un test rapido tramite iPhone

In arrivo un nuovo metodo per effettuare test rapidi per il COVID-19 tramite iPhone.

I test rapidi del COVID-19 sono diventati fondamentali per contrastare il virus, ma sfortunatamente coloro che vogliono effettuare un test devono recarsi presso una clinica o struttura specializzata. Tuttavia, ciò potrebbe presto cambiare.

PUBBLICITÀ

Kroger Health ha annunciato oggi che ha in programma di ottenere l’approvazione della FDA per il primo test rapido dell’antigene COVID-19 abilitato per smartphone. Secondo il comunicato stampa, infatti, i pazienti saranno in grado di effettuare loro stessi il test (tramite tampone nasale) e successivamente completare l’operazione sullo smartphone. Quindi, i pazienti eseguiranno la scansione del test rapido utilizzando l’app sul proprio iPhone e, utilizzando la tecnologia AI, l’app fornirà i risultati “in pochi secondi”.

Ciò che l’app mira a fare è rimuovere ogni dubbio sui risultati effettivi del test utilizzando l’IA per determinare correttamente la posizione della linea dei risultati. Nei test rapidi dell’antigene COVID-19, la presenza e la posizione di una linea in diverse aree determina se il paziente risulta positivo o negativo al COVID-19 e alcuni pazienti potrebbero interpretare erroneamente le linee, portando ad una falsa comprensione di quale sia effettivamente il loro risultato.

In conformità con la legge degli Stati Uniti, l’app condividerà automaticamente i risultati con le agenzie sanitarie pubbliche. La speranza è che questo nuovo metodo aumenti il ​​numero di persone che possono sottoporsi ai test.

Il nuovo test è in attesa dell’approvazione della FDA ed i risultati della sperimentazione clinica presentati all’agenzia mostrano che il test ha una precisione del 93% per quanto riguarda la positività, e del 99% in caso di negatività.

Cosa ne pensate?

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button