PUBBLICITÀ
Rumors

Le prestazioni dei MacBook Pro mini-LED da 14″ e 16″ saranno identiche!

I prossimi modelli di MacBook Pro mini-LED da 14 e 16 pollici offriranno le stesse prestazioni grazie alla futura versione del chip Apple Silicon.

Secondo il leaker “Dylandkt”, la CPU del futuro MacBook Pro mini-LED da 14 pollici sarà uguale a quella del modello da 16 pollici. Questo rappresenterebbe un cambiamento significativo rispetto ai Mac Intel, modelli in cui Apple riservava i processori più veloci alle macchine più grandi.

L’attuale MacBook Pro Intel da 13 pollici, ad esempio, può essere configurato con un processore i7 da 2,3 GHz; GPU Iris Plus; 32 GB di RAM e SSD da 4 TB. Il modello da 16 pollici, al contrario, può montare un processore i9 da 2,4 Ghz; Radeon Pro 5600M; 64 GB di RAM e SSD da 8 TB.

Il cambiamento sarà stato accolto con favore da coloro che preferiscono la portabilità di una macchina più piccola, ma vogliono comunque il massimo livello di prestazioni.

È confortante sapere che entrambi i MacBook Pro in arrivo questo autunno avranno lo stesso chip e le stesse prestazioni. È sicuramente una vittoria per chi ama optare per la taglia più piccola.

Giusto perché tutti capiscano, mi riferisco ai modelli Pro da 16 e 14 pollici che monteranno entrambi lo stesso chip M1X.

Diversi rapporti indicano che Apple prevede di annunciare due nuovi MacBook Pro mini-LED, un nuovo MacBook Pro da 16 pollici e un modello più piccolo da 14 pollici, un nuovo fattore di forma per l’azienda. Si prevede che Apple debutterà con un nuovo design che presenterà uno chassis più piatto, il suddetto aggiornamento del display e una nuova versione del chip M1 che è ancora più veloce di quella attuale.

Secondo Mark Gurman Apple arriveranno due diversi chip, nome in codice Jade C-Chop e Jade C-Die: entrambi includeranno otto core ad alte prestazioni e due core ad alta efficienza energetica per un totale di dieci, con l’unica differenza che uno sarà offerto con 16 core e l’altro con 32 core. I chip suportteanno anche fino a 64GB di memoria rispetto ai 16 dell’M1. Avranno un motore neurale migliorato, che elabora le attività di apprendimento automatico e consentirà l’aggiunta di più porte Thunderbolt, che consentono agli utenti di sincronizzare i dati e connettersi a dispositivi esterni.

Infine, sembra ormai certo che la società capitana da Tim Cook eliminerà la Touch Bar, ma ripristinerà la ricarica MagSafe, il supporto HDMI e la scheda SD.

Cosa ne pensate?

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button