Notizie

Apple ospiterà il software di Nuance nel proprio Data Center

Qualche giorno fa, vi avevamo riportato la notizia che Apple risulti essere in trattativa con Nuance Tech per portare un valido sistema di riconoscimento vocale su iOS. Oggi un report di TechCrunch chiarisce alcuni punti oscuri dell’accordo tra le due società.

Secondo quanto riportato, Apple starebbe già utilizzando il software di Nuance all’interno del proprio Data Center da alcune settimane e forse mesi.

Ci sono una serie di motivi che puntano a favore di questa soluzione:

  • Utilizzando i propri server, l’esperienza finale per l’utente sarà sicuramente più veloce;
  • I dati degli utenti non lascerebbero il Data Center andando a finire in server di terze parti;
  • Apple, partendo dalla base offerta da Nuance potrebbe costruirci sopra soluzioni personalizzate.

Sappiamo già che Apple ha acquisito Siri in passato, e per far funzionare tale programma è necessario avere accesso ai software di Nuance, si spiega quindi l’importanza strategica di questa mossa da parte di Apple.

Tutte queste speculazioni si allineano bene con il fatto che Apple presenterà il nuovo iOS 5 a giugno, il quale dovrebbe puntare appunto su questa tecnologia di riconoscimento vocale.

Appurata questa forte relazione tra Apple e Nuance, resta da capire se questo nuovo servizio avrà API che potranno essere sfruttati da sviluppatori di terze parti o sarà implementato solo in applicazioni proprietarie di Apple.

Ritenete utile che Apple si stia concentrando molto su questa tecnologia o vorreste un focus diverso per il prossimo iOS?

Via | TechCrunch

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!