AirPodsGuide

Come utilizzare gli avvisi di separazione per non perdere le AirPods Pro ed AirPods Max

In questo articolo facciamo maggiore chiarezza sui modelli di cuffie che possono utilizzare la nuova funzione degli Avvisi di separazione, come si attiva, come si impostano le eccezioni e così via. Non rischierete più di perdere o dimenticare le vostre AirPods

Di recente Apple ha rilasciato un nuovo firmware per le AirPods, la versione 4A400, che abilita una funzione davvero fantastica: la possibilità di ritrovare le cuffie come se fossero un AirTag e la possibilità di ricevere degli avvisi quando ci si allontana troppo, per prevenire lo smarrimento o semplicemente di dimenticarle da qualche parte.

PUBBLICITÀ

Attraverso le segnalazioni sul nostro nuovo Forum abbiamo appreso che diversi utenti non riescono ad utilizzare le nuove funzioni e quindi vogliamo fare maggiore chiarezza attraverso questo articolo, oltre a fornirvi le istruzioni passo passo per riuscire ad abilitarle ed utilizzarle.

Innanzitutto vogliamo specificare che Apple ha rilasciato il firmware 4A400 per tutti i modelli di AirPods, incluse quelle di seconda generazione, ma l’integrazione completa nell’app Dov’è è possibile soltanto con le AirPods Pro ed AirPods Max. Anche se le cuffie di seconda generazione condividono lo stesso firmware (o quanto meno un firmware con lo stesso numero) non possono utilizzare la funzione di rilevamento o di allontanamento.

Se avete delle AirPods Pro o AirPods Max invece, è possibile procedere in questo modo.

Assicuratevi di avere l’ultima versione del firmware installata

Per utilizzare gli avvisi di separazione e le funzioni di ritrovamento, le vostre AirPods devono avere il firmware 4A400. Potete verificare il firmware attualmente in uso entrando in Impostazioni > Bluetooth e cliccando sulla (i) in corrispondenza delle vostre cuffie. Se notate una versione firmware inferiore a quella necessaria, allora dovete prima attendere l’aggiornamento. Non esiste un modo preciso per forzare l’aggiornamento ma in linea di massima attenetevi a quanto segue:

  • Collegate le cuffie all’iPhone
  • Attendete qualche minuto, magari indossando le cuffie
  • Adesso aprite la custodia e posizionate le cuffie all’interno (senza chiuderla)
  • Ricaricate la custodia collegando il cavo di alimentazione (non ricarica wireless)
  • Dopo qualche minuto o qualche ora, dovreste ritrovarvi con il nuovo firmware

Come attivare gli avvisi di separazione su AirPods Pro e AirPods Max

Aprite l’applicazione Dov’è sull’ultima versione di iOS 15 disponibile ed entrate nella scheda “Dispositivi“.

Qui sarà presente l’intero elenco dei dispositivi Apple abbinati al vostro Apple ID. Comparirà quindi il vostro iPhone attualmente in uso, eventuali altri iPhone o iPad, un eventuale Apple Watch ed anche le AirPods.

Se il firmware delle vostre AirPods Pro o AirPods Max non è stato aggiornato, visualizzerete una schermata come questa, che integra soltanto due opzioni: Fai Suonare e Indicazioni.

Se il firmware è aggiornato invece, compariranno alcune opzioni aggiuntive nella schermata delle AirPods. In particolare, ci sarà la sezione Notifiche che include gli avvisi di separazione e la sezione Contrassegna come smarrito.

PUBBLICITÀ

Avvisi di separazione

Cosa sono gli avvisi di separazione? Si tratta di una funzione molto utile, spesso chiamata funzione “guinzaglio” oppure “laccio”. Permette all’iPhone di mostrarvi una notifica quando ci si allontana troppo dalle cuffie. Immaginate di essere in palestra, lasciare le AirPods nell’armadietto dello spogliatoio e dirigervi verso casa. Con questa funzione attiva, non appena sarete abbastanza lontani dalle cuffie (presumibilmente all’ingresso della palestra) vi arriverà una notifica per segnalarvi che state lasciando le cuffie indietro e che non sono con voi. In questo modo potrete subito tornare a prenderle, senza rischiare di perderle.

Gli avvisi di separazione sono utilissimi e possono essere personalizzati per non risultare troppo invasivi oppure per non dare dei “falsi positivi”. Ad esempio, Apple include automaticamente l’indirizzo di casa vostra nell’elenco delle eccezioni, perchè se uscite di casa senza cuffie è probabile che non vi serviranno per il resto della giornata e che quella di non portarle con voi sia stata una scelta ponderata. In più, se le cuffie restano a casa, non c’è il rischio che si perdano o che possano essere rubate da altri, pertanto l’app non vi avviserà quando vi allontanerete dalle cuffie se quest’ultime si trovano a casa vostra. E’ possibile aggiungere anche altre eccezioni, indicando i luoghi e gli indirizzi precisi da escludere.

Contrassegna come smarrito

Questa funzione trasforma le AirPods Pro e le AirPods Max in una sorta di AirTag. Attivando la modalità smarrito infatti, i dispositivi saranno in grado di collegarsi al Bluetooth di qualsiasi iPhone nei paraggi per aggiornare la posizione sulla mappa e permettervi di ritrovarle. Vi consente inoltre di scrivere un messaggio affinchè qualche buon anima possa restituirvele in caso di ritrovamento.

Cosa si può fare con le AirPods 2?

Purtroppo nulla, o meglio, anche se il firmware viene aggiornato a versione 4A400, continuerete a trovare soltanto le funzioni Fai suonare e Indicazioni. Quest’ultime, non si serviranno della rete Dov’è per funzionare quindi risulteranno abbastanza inutili. Se temete o avete avuto in più occasioni la sfortuna di perdere le vostre AirPods 2, l’unica soluzione è quella di acquistare un gancio e collegare insieme AirPods ed AirTag.

  • AirPods Pro
    Passa da 279,00€ a 199,90€
  • AirPods Max - Argento
    Passa da 629,00€ a 478,99€
  • AirTag - 1 Pezzo
    Passa da 35,00€ a 29,00€
  • AirTag - 4 Pezzi
    Passa da 115,00€ a 115,00€
  • PUBBLICITÀ
    Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

    Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

    Lascia un commento

    Back to top button