Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Internet all’estero: in arrivo nuove tariffe per il roaming internazionale

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Un recente studio pubblicato dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) ha messo a confronto le tariffe roaming dati dei principali paesi mondiali. Il triste dato emerso è che i gestori di telefonia italiana fanno pagare i prezzi più cari ai propri utenti, che si vedono improvvisamente scalare dal credito pesanti somme. Con l’arrivo della nuova “Eurotariffa” qualcosa cambierà e anche gli operatori di “casa nostra” sono pronti a ridurre le spese telefoniche all’estero. Vediamo insieme le novità.

Con l’arrivo degli smartphone tuttofare e dell’uso massiccio di internet che da questi ci è stato “imposto”, anche all’estero ormai la connettività mobile diventa sempre più indispensabile. Come messo in evidenza da un interessante articolo de “La Repubblica”, internet in viaggio non è solo una fissa di chi non riesce a staccarsi dal lavoro, ormai è diventato davvero indispensabile.

Grazie ad una connessione viaggiare è molto più semplice: non c’è bisogno di comprare una guida turistica, basta consultare Wikipedia per sapere storia e curiosità di un monumento, una piazza o un museo. Possiamo pianificare l’itinerario in base alle condizioni metereologiche costantemente aggiornate, così come possiamo cercare un ristorante nelle vicinanze in base alle nostre esigenze, prezzo e voto degli utenti. Possiamo trovare subito  il numero del taxi e caricare istantaneamente le foto del nostro viaggio.

Purtroppo, però, all’italiano in media costa di più. Le tariffe dati in roaming dei gestori italiani sono le più care di tutti i paesi dell’Unione Europea, ma la storia è destinata, in parte, a cambiare. Da Luglio, infatti, grazie al nuovo regolamento europeo, l’eurotariffa (così è chiamato il piano applicato a tutti i consumatori) subirà un ribasso in termini di spese sia sui piani voce che sui piani dati. Col nuovo regolamento, oltre alla riduzione delle spese su voce e internet, viene imposto ai gestori di disabilitare la connessione in caso di superamento della soglia di 50€ nel mese in corso, utile a preservare le tasche degli utenti sbadati. Il gestore di telefonia dovrà comunicare la spesa al consumatore, che potrà decidere di continuare a navigare a pagamento o fermarsi.

E’ bene precisare che l’eurotariffa vale nei paesi dell’UE, anche se alcuni operatori propongono tariffe identiche anche per alcuni paesi extraeuropei.

A parte ciò, dal 18 luglio, gli operatori italiani (Vodafone, Tim, H3G e Wind) modificheranno i piani e le offerte voce e dati per l’estero. Spiccano in particolare la nuova Passport di Vodafone che a 6€ al giorno offre 150Mb senza limiti di tempo e pagamento solo in caso di navigazione e TIMxSmartphone che con 2€ al giorno offre 10Mb di navigazione. In Austria, Australia, Danimarca, Gran Bretagna, Hong Kong, Irlanda, Svezia sono imbattibili le tariffe di 3 Italia che fa pagare, sotto la rete degli operatori locali del gruppo 3, come se navigassimo in Italia (a seconda dell’offerta attiva: per esempio, 1 euro per stare quattro ore sul web).

Queste misure intraprese dall’Unione Europea si propongono l’obiettivo di diminuire sempre più l’abissale differenza tra spesa estera e spesa nazionale dei consumatori che, come detto, per quelli italiani è la più elevata. Ci tocca comunque fare sempre bene i conti e calcolare bene le condizioni prima di partire.

Voi cosa ne pensate? Utilizzate internet all’estero durante i vostri viaggi?

Via | La Repubblica

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.