Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Foxconn: 4 anni di prigione e 30 mila euro di multa ai tre dipendenti che hanno fatto trapelare notizie sui dispositivi Apple
Notizie

Foxconn: 4 anni di prigione e 30 mila euro di multa ai tre dipendenti che hanno fatto trapelare notizie sui dispositivi Apple 

Tre dipendenti Foxconn nel corso degli anni hanno fatto trapelare importanti informazioni riguardanti il design dell’iPad 2 e di alcuni precendenti modelli di iPhone e iPod Touch. Oggi arriva la sentenza: quattro anni di prigione e quasi 30 mila euro di multa.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Come segnalato alcune settimane fa, molti degli accessori inizialmente rilasciati per iPad 2 si sono basati sulle informazioni arrivate da questi 3 impiegati, con il relativo sospetto che anche le notizie relative ai precedenti design di iPhone ed iPod Touch, siano partite sempre da loro.

La pena, comminata dalla Corte del Popolo di Shenzen, la provincia dove ha sede lo stabilimento di Foxconn, è stata per la prima volta menzionata su Sina Weibo, un servizio simile a Twitter, dove il tribunale ha un account ufficiale.

Ecco come sono andati i fatti: Xiao Cheng Song, direttore generale di MacTop Electronics aveva offerto 20mila Yuan e buoni sconto a Hou Peng Na, un ex dipendente di Foxconn in cambio di informazioni su iPad 2. Hou aveva a sua volta pagato Lin Ke Cheng un ricercatore e sviluppatore di Foxconn, per fotografare il dorso di iPad 2.

Via | Wall Street Journal

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.