Spotify finalmente è realtà: il progetto è stato lanciato negli USA

14/07/2011

La scorsa settimana vi avevamo annunciato la possibilità che il nuovo servizio di streaming Spotify fosse lanciato in questi giorni. Così è avvenuto: Spotify è ufficialmente disponibile sul territorio statunitense.

Spotify è un servizio di streaming che si propone come concorrente dei vari Last.fm, iTunes Match e quant’altro. Con un database di oltre 13 milioni di canzoni, Spotify offre una libreria per ogni utente sincronizzabile con tutti i dispositivi che dispongono degli opportuni programmi. La sincronizzazione può avvenire sia dalla libreria Spotify verso i dispositivi che viceversa: le varie playlist potranno quindi essere gestite da più postazioni. Non manca la possibilità di condividere con gli amici la propria musica tramite la inbox.

Spotify include tre diversi piani tariffari:

  • OPEN: free, con banner pubblicitari.
  • UNLIMITED: il costo è di 5$/mese. Include streaming illimitato e supporto ai PC.
  • PREMIUM: il costo è di 10$/mese. Include l’accesso completo a tutte le features del servizio, inclusa la gestione offline dei contenuti, e aggiunge il supporto ai dispositivi mobili.

  

Attualmente il servizio è in fase Beta. Per accedervi è necessario richiedere l’invito, ma il servizio non è ancora disponibile in Italia. L’applicazione per iOS, invece, è comodamente scaricabile da chi sia provvisto di un account iTunes USA (qui la guida per crearne uno).

La scorsa settimana vi avevamo annunciato la possibilità che il nuovo servizio di streaming Spotify fosse lanciato in questi giorni….

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.