Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

I chip RFID potrebbero essere come una ‘scatola nera’ per i prossimi iPhone
Brevetti

I chip RFID potrebbero essere come una ‘scatola nera’ per i prossimi iPhone 

I futuri iPhone dotati di tecnologia Near Field Communication (NFC) potrebbero essere in grado di immagazzinare informazioni vitali per consentire una rapida diagnostica in caso di guasto. Il concetto, molto simile alla ‘scatola nera’ di un aereo, è stato presentato questa settimana in un nuovo brevetto.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

RFID (Identificazione a Radio Frequenza) è una tecnologia capace di identificare ed immagazzinare dati all’interno di particolari dispositivi elettronici e comunicare a distanza con le radio frequenze. La tecnologia NFC è invece un’evoluzione della RFID e permette  una comunicazione bidirezionale tra due apparecchi entro un certo raggio.

Questa tecnologia è sfruttata in una varietà di situazioni diverse, come ad esempio per il pedaggio autostradale, l’entrata tramite badge o altre transazioni wireless. L’informazione inviata tramite RFID è perciò sempre della stessa natura, come un numero di carta di credito o un identificativo numerico.

Apple ha presentato all’ufficio U.S. Patent and Trademark un nuovo brevetto riguardante un chip RFID capace di immagazzinare informazioni dinamiche e comunicare con un dispositivo elettronico esterno. La proposta di Apple prevede un chip capace di fornire informazioni dinamiche, diverse a seconda dell’utilizzo.

Attraverso vari sensori, il chip potrebbe contenere dati relativi ad urti, alla rilevazione di acqua, a problemi dei circuiti interni o a problemi di sicurezza in generale. Il chip RFID potrebbe perciò essere utilizzato per reperire informazioni utili sul guasto di un dispositivo non più utilizzabile.

Via | AppleInsider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.