Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Dopo aver chiamato l’Italia, Deejay chiama iPhone!

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Come tutti saprete, domani sarà un grande giorno per gli appassionati di Apple, presenteranno il nuovo fantomatico iPhone, che, visto che non mi ritengo sufficientemente sicuro delle informazioni, chiamerò semplicemente “nuovo iPhone”, perché infondo nessuno sa con certezza quale sarà la verità, se ne presenteranno uno o due, se i rumors sono veri, se il nuovo smartphone di Apple si trasformerà magicamente in una navicella spaziale e altre amenità varie. Pare però che ci sia qualcuno assolutamente convinto di ciò che succederà domani; Steve Jobs? Tim Cook? No, Radio Deejay.

Stamattina c’è stato l’esordio della nuova stagione di Deejay Chiama Italia, noto programma radiofonico, e, come argomento “Hot”, hanno scelto il nuovo iPhone. La notizia l’ho scoperta grazie all’amico Maurizio di Saggiamente e ai gentili bloggers di setteB.It, i quali hanno posto delle ottime osservazioni in merito alle sicurezze di un “esperto” presente in studio durante la diretta.

Purtroppo questo “speciale”, che poteva essere interessante per moltissime persone che, per mancanza di tempo o disconoscenza, non seguono i blog specifici che trannano l’argomento, è finito per cadere in un’eccessiva sicurezza che non ha fatto altro che confondere ulteriormente la mente degli ascoltatori.

Non bastava il video diffuso su YouTube (e di conseguenza su Facebook) qualche tempo fa in cui si vedeva il “nuovissimo iPhone 5” con capacità di proiezione, controllo olografico e con altre incredibili tecnologie che ha creato un’ondata di totale convincimento di una verità praticamente impossibile.

Per i più curiosi, grazie a SetteB.IT possiamo mostrarvi come sono andati i fatti in un video che mostra la diretta di questa mattina:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

">

Mi meraviglio di come una delle radio più famose d’Italia abbia trattato questo argomento, riuscendo a sbagliare in diversi punti.
Ad esempio, il prototipo perso nel Bar risale all’anno scorso, si parlava di iPhone 4 e non è stato venduto a Engadget ma a Gizmodo, come erroneamente detto all’inizio del video. Continuando, non è sicuro che verranno presentati due iPhone, e nemmeno che il nuovo device sarà disponibile a Natale in Italia, sono tutte voci, che sicuramente molti di voi saranno anche stufi di sentire.

Il mio intento non è assolutamente quello di diffamare, vorrei però semplicemente invitare la gente a riflettere sul fatto che Apple non è come le altre società che lasciano trapelare fin troppe notizie prima dell’uscita di un modello neanche sicuro. I rumors sono tantissimi, ma mai nulla è sicuro, quindi vanno presi con le pinze, pertanto non si può parlare con sicurezza.

Le domande, di fronte a questi avvenimenti, sono molte : il nuovo iPhone integrerà uno schermo olografico o un teletrasportatore spaziale? In caso di necessità, potrà diventare una spada laser? Metteranno due fotocamere per creare l’effetto 3D? Sarà più sottile di uno stuzzicadenti?

Soltanto domani, alle 18:00 qui su iSpazio potrete scoprire la verità. Vi aspettiamo.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.