Notizie

Dopo l’interruzione dei servizi RIM, molti utenti BlackBerry vorrebbero passare ad iPhone

I recenti disservizi che hanno lasciato gli utenti BlackBerry senza servizi dati, roaming e messaggistica per molti giorni, gli utenti RIM starebbero pensando di cambiare smartphone. Molti utenti utenti starebbero infatti pensando di acquistare un iPhone.

Un’intervista fatta su 500 professionisti aziendali intenti a cambiare lo smartphone BlackBerry, ha rivelato che il 64% di questi vedono Apple come alternativa a RIM. L’indagine svoltasi a Londra, ha anche evidenziato che meno del 25% dei professionisti ha intenzione di comprare uno smartphone Andorid. Una percentuale ancora più piccola vorrebbe acquistare un Windows Phone.

Il sondaggio rispecchia la ricerca fatta da da Good Technology, che mostra come gli utenti aziendali hanno una netta preferenza per i prodotti Apple. L’iPhone rappresenta infatti il 61% delle attivazioni di smartphone aziendali nel terzo trimestre del 2011, mantenendo la posizione di leader nonostante la crescita del 39% di smartphone Android.

Mike Lazaridis, si è scusato pubblicamente per i disservizi che hanno lasciato gli utenti BlackBerry senza servizi dati, roaming e messaggistica per molti giorni. Tuttavia non ha specificato la causa dei problemi, né se sono state prese precauzioni per ostacolare l’insorgere di nuovi disservizi; ha invece offerto 100$ agli utenti, che possono essere spesi entro la fine dell’anno per acquistare applicazioni come  iSpeech Translator, Bejeweled e Texas Hold’em Poker 2.

Via | CultOfMac

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!