In una recente intervista a Pocketgamer Glenn Corpes, famoso su App Store per “Ground Effect“, ritiene che l’iPhone 4S sia in realtà un enorme salto in avanti per lo sviluppo di giochi su iOS.

Il noto sviluppatore afferma infatti che l’iPad 2 e il nuovo melafonino, grazie al processore A5, sono potenti la metà delle console attuali mentre l’iPhone 4 e il primo iPad vengono paragonati a computer di dieci anni fa: con i chip di quest’ultimi due prodotti non è possibile fare più di tanto anche se il potenziale di shader è piuttosto elevato.

Corpes ha anche menzionato Infinity Blade 2: gli shader presenti nel suddetto gioco non sono altro che un “porting” da iPad 2 ad iPhone 4S; il primo capitolo della saga è stato il primo videogioco a sfruttare il potenziale dell’iPad 2. Afferma anche che il sequel del gioco di ChAIR potrebbe anche funzionare su iPhone 3GS, logicamente con una risoluzione molto più bassa e sarebbe necessario anche riscrivere il comparto grafico per adattarlo a questo tipo di melafonino.

Secondo lo sviluppatore infine, l’unica novità rilevante di iOS 5 per i giochi sarà iCloud: tramite la sua funzione sarà possibile rendere i giochi più divertenti, permettendo di proseguire i progressi di un qualsiasi gioco su qualsiasi dispositivo allo stesso tempo.

Via | Pocketgamer