PUBBLICITÀ
Notizie

Molti utenti americani hanno rescisso i propri contratti telefonici per passare al nuovo melafonino

In america pare che nemmeno la minaccia di costose penali sia sufficiente a dissuadere migliaia di fanboy  (e non solo) a passare al nuovo melafonino. Una ricerca ha messo in mostra alcuni dati interessanti relativi al passaggio al nuovo iPhone che, per molti, vale tanto da rescindere il proprio contratto telefonico.

Secondo Consumer Research, il 45% delle persone intervistate ha rescisso il contratto con il proprio gestore di telefonia mobile al fine di poter acquistare l’iPhone 4S. Più del 70% di questo folto gruppo ha pagato più di 100$ di tariffe di penali per la rescissione anticipata.

I risultati mostrano anche che la maggioranza (71%) sta passando al 4S da un modello precedente e solo il 18% effettua il passaggio da uno smartphone Android o con altro OS. Questo non fa che rafforzare la convinzione che il marchio Apple  sia diventato un’icona e basti una mela morsicata dietro un prodotto perché questo venda.

In tutto questo prendi e molla sembra che AT&T sia il più grande beneficiario, registrando il 49% degli acquisti iPhone, contro il 34% per Verizon e il 17% di Sprint.

In tutta onestà non rescinderei un contratto per effettuare l’upgrading, soprattutto se sul tavolo non ci sono novità tali da non poterne fare a meno. E voi?

Via | CultOfMac

 

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button