Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Curiosità

I ladri di New York rubano solo iPhone, evitando Blackberry e Android

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Tra i vari metodi per decretare il successo di uno smartphone oggi ne abbiamo trovato uno davvero bizzarro, ovvero constatare quale è lo smartphone più rubato in assoluto.

E’ infatti emerso, da una notizia pubblicata sul sito dell’NBC New York, che i ladri nella zona della Columbia University (per lo più frequentata da studenti) sono più propensi a rubare denaro e iPhone, piuttosto che gioielli o borse di valore. Un esempio può essere quello capitato a due malaugurati sulla 114esima strada: i malviventi infatti vedendo alla richiesta di soldi e cellulare uno smartphone android e non iPhone, hanno preferito rubare solamente i dollari e non il telefono.

Un’altra vittima si è vista perquisire dal ladro poiché aveva affermato di non avere un iPhone e il ladro non credendole ha voluto verificare di persona, ma con scarsi risultati. Notizia curiosa che conferma quanto l’iPhone sia desiderato.

Via | NBC New York

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.