Notizie

Designed in California, Assembled in China: perchè Apple non produce direttamente negli States?

Il New York Times ci presenta una interessante notizia riguardante la produzione dell’iPhone, spiegando il perché Apple ha deciso di produrre il suo smartphone nelle fabbriche cinesi, invece che sul suolo americano.

Secondo il New York Times questa scelta sarebbe dettata dalla velocità di produzione piuttosto che per i costi. Se gli iPhone venissero prodotti negli Stati Uniti i costi sarebbero di poco superiori, ma Apple non potrebbe avere la stessa rapidità produttiva.

La scelta di produrre in Cina nasce ancor prima della commercializzazione del primo iPhone, quando Steve Jobs lamentò al team di sviluppo la presenza di graffi sul display del prototipo, allora realizzato in plastica. Sotto le pressioni di Steve, che voleva uno schermo in vetro resistente realizzato in meno di sei settimane, il team decise cosi di avviare la produzione in Cina.

Questa soluzione si è rivelata vincente per molti motivi, principalmente per i sussidi che le aziende ottengono dal governo Cinese e per l’alta produttività che le fabbriche offrono. Inoltre le fabbriche che producono componenti elettroniche sono situate una vicina all’altra, abbattendo notevolmente i costi e i tempi di approvvigionamento delle parti di ricambio.

Un esempio calzante della ingente produttività cinese è sicuramente la Foxconn, la grande fabbrica produttrice di componenti elettroniche per Apple e molte altre aziende.  Con i suoi 230,000 dipendenti e con turni di lavoro che durano fino a 12 ore, la produzione non si ferma praticamente mai.

L’aspetto più curioso, che porta in vantaggio la Cina rispetto agli Stati Uniti è la grande disponibilità di figure professionali in grado di vigilare durante le fasi della produzione. La ricerca di tale personale in America potrebbe durare anche più di 9 mesi, mentre in Cina la Foxconn è in grado di assumere anche fino a 3,000 dipendenti da un giorno all’altro.

Con il successo di Apple, molti dei suoi fornitori di componenti hanno trasferito le loro produzioni presso la Cina. La Corning che produce i vetri Gorilla Glass anti-graffio, ha aperto da poco una filiale vicino alle fabbriche Apple, contribuendo ad abbassare ulteriormente i tempi di gestione.

Via | GottaBeMobile

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!