Il 2011 si è già concluso da quasi un mese ed è tempo per le grandi aziende di stilare un resoconto fiscale degli ultimi mesi. Infatti Apple riporterà oggi i risultati del trimestre che va da Ottobre a Dicembre 2011, uno dei più intensi periodi che ha passato l’azienda, prima con la morte di Steve Jobs e poi con il record di vendite dell’iPhone 4S.

Il 19 Gennaio il valore delle azioni di Apple aveva superato la straordinaria quota di 400 miliardi di dollari, diventando la seconda azienda più valutata dopo la Exxon Mobil Corp. A dare inizio alla crescita di questi straordinari risultati sono stati senza dubbio il lancio dell’iPhone nel 2007, che ha rivoluzionato il mondo degli smartphones e dell’iPad qualche anno dopo, che ha creato una nuova categoria di mercato per un prodotto davvero innovativo.

Gli analisti oggi si aspettano guadagni di $10.04 per azione e ricavi di $38.92 miliardi, secondo FactSet, mentre nel primo trimestre del 2011 i guadagni erano di $6.43 per azione e $26.74 miliardi di ricavi. Apple invece ha affermato di aspettarsi guadagni di $9.30 per azione e $37 miliardi di ricavi, ma il gigante tecnologico ha quasi sempre sottostimato le sue previsioni e gli analisti generalmente le hanno ignorate.

La fonte dei maggiori ricavi è stato l’iPhone 4S, che ha avuto un grandissimo impatto sui possessori di smartphones, ma non fin da subito, bensì da dicembre. Secondo un ricerca effettuata da Nielsen Mobile Insights, il 44.5% degli acquirenti di smartphones degli ultimi tre mesi del 2011 aveva affermato che avrebbe scelto un iPhone, a differenza del solo 22.1% a ottobre. Inoltre il 57% degli intervistati a dicembre diceva di aver comprato l’iPhone 4S.

Via | 9to5Mac