Per chi non lo sapesse, Apple è stata una delle prime aziende ad implementare il WiFi in uno dei suoi prodotti, ed è di quest’oggi la notizia della volontà dell’azienda Californiana di implementare un nuovo standard del protocollo WiFi. Questo nuovo standard potrà raggiungere velocità della rete via cavo Gigabit.

I prodotti in questione erano i computer che montavano le schede AirPort. Già nel 1999 Steve Jobs mostrò le potenzialità del WiFi che come innovazione principale, permetteva di liberarsi da un fastidioso cavo, che ci obbligava a rimanere attaccati alla presa ethernet. Nel 2006 Apple iniziò a implementare i chip con protocollo 801.11n, e ora, dopo sei anni circa, pare che l’azienda con sede a Cupertino, voglia inserire all’interno dei propri prodotti il nuovo chip con protocollo 801.11ac.

Broadcom ha annunciato i nuovi chip con standard WiFi 802.11ac, denominati “5G WiFi”, ovvero Wi-Fi di quinta generazione, ed ecco le sostanziali differenze che Broadcom ha annunciato e che distinguono il “vecchio” protocollo 802.11n dal nuovo ac:

  • Chip più piccolo con richiesta di energia minore
  • Velocità triplicata rispetto al protocollo n superando la velocità di 1 Gigabit
  • Miglioramento del segnale usando la banda da 80 fino a 160 MHz
  • Possibilità di montare fino a 8 antenne sullo stesso dispositivo, aumentando anche l’area di copertura

Probabilmente i primi prodotti che implementeranno questa nuova tecnologia Wireless saranno i notebook e i PC fissi in vendita per le festività natalizie dell’anno appena iniziato. Successivamente, si pensa nel 2013, questa tecnologia verrà implementata su smartphone e tablet di punta delle principali aziende produttrici di smartphone.

Via | TLCnews