Tassa.li: l’applicazione per combattere l’evasione fiscale | QuickApp

30/01/2012

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

App ID errato

Come purtroppo ben sappiamo l’evasione fiscale in Italia è un grave problema da combattere. L’aiuto per contrastarla arriva direttamente dai nostri smartphones, tramite l’applicazione tassa.li, ideata da un giovane ingegnere del Politecnico di Torino.

App ID errato

Con tassa.li potremo inviare le nostre segnalazioni riguardo il mancato rilascio di uno scontrino o di una fattura, nel più totale anonimato. Basterà inserire l’importo dell’evasione e la categoria a cui si riferisce, ad esempio bar, ristoranti, servizi ecc, il tutto sfruttando anche la posizione in cui è stata riscontrata l’evasione, per inserire un tag sulla mappa.

L’applicazione presenta ancora qualche bug che speriamo sia risolto presto. In ogni caso possiamo utilizzare anche il sito tassa.li per segnalare le irregolarità.

Tassa.li offre agli utenti un modo sicuramente nuovo per contrastare l’evasione fiscale, sfruttando un dispositivo molto diffuso come l’iPhone o comunque uno smartphone. Le segnalazioni vengono controllate per evitare un abuso da parte di qualche utente, che potrebbe inserirne di false.

Tassa.li è compatibile con iPhone, iPod Touch ed iPad. Richiede iOS 4.2 o successive versioni.

App ID errato Come purtroppo ben sappiamo l’evasione fiscale in Italia è un grave problema da combattere. L’aiuto per contrastarla…

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.