Apple raggiunge quota 75% dei profitti del mercato dei produttori di smartphone!

Il sito Asymco.com ha rilasciato i suoi ultimi calcoli relativi alle entrate e ai profitti del settore della telefonia mobile mondiale, delineando che Apple ha aumentato la sua quota di mercato raggiungendo il 75% dei profitti dell’intero mercato. Samsung insegue con il 16% e nessun altro produttore supera il 4%.

Dall’analisi viene spiegato che:

“Apple ha raggiunto il 75% dei profitti di mercato e quasi il 40% dei ricavi totali del settore. Apple e Samsung insieme rappresentano circa il 91% dei profitti di mercato con RIM a quota 3,7%, HTC al 3,0% e Nokia ultima a 1,8% per un totale di 15 Miliardi di dollari per trimestre.”

Quest’analisi prende in considerazione otto principali fornitori di telefonia mobile: Apple, Samsung, Nokia, Research in Motion, HTC, LG, Motorola e Sony Ericsson. Anche se non viene presa in considerazione la ZTE (Zhongxing Telecommunication Equipment) della Cina, poichè non sono disponibili i conti pubblici, l’analisi fornisce un quadro estremamente solido del settore.

Secondo i numeri qui riportati, Apple ha mantenuto il primato per 15 trimestri di fila, dominando il settore con un netto 75% dei profitti. Questo è possibile grazie al fatto che la società di Cupertino riesce a generare un’elevata redditività sui suoi dispositivi di punta che gli consente di raccogliere la maggior parte dei profitti, pur avendo il 10% di unità vendute!

Via | MacRumors

Il sito Asymco.com ha rilasciato i suoi ultimi calcoli relativi alle entrate e ai profitti del settore della telefonia mobile…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.