Notizie

Apple e Samsung: una guerra vantaggiosa?

Apple e Samsung sono nel bel mezzo di una guerra, apparentemente senza fine, a colpi di brevetti, ma la coppia ha anche inavvertitamente unito le forze per rendere sempre più difficile la produzione di nuovi smartphones alle società concorrenti.

Dalle nuove stime, emerge che Apple e Samsung sono riuscite a conquistare ben il 95% degli utili del settore smartphones nel quarto trimestre del 2011. Un dato a dir poco impressionante.

L’ analista Mike Walkley, di Canaccord Genuity, ha scritto in una nota agli investitori:

Con i forti guadagni di quota di mercato di Apple durante il quarto trimestre del 2011, combinati con l’incremento della quota di Samsung, si stima che abbiano catturato circa il 95% dei profitti del settore. Apple ha generato una quota dell’ 80% con una quota di mercato globale dei telefoni cellulari dell’ 8,1%. La quota di Samsung invece, è scesa da circa il 26% al 15% nonostante occupi il 35% del mercato degli smartphones.

Mentre Apple e Samsung dominano il mercato degli smartphones, altri grandi nomi registrano perdite non indifferenti: Nokia ha subito una perdita di 1 miliardo di euro nel quarto trimestre, Sony Ericsson ha registrato una perdita di 247 milioni di euro, Motorola ha registrato una perdita di 80 milioni dollari.

Le uniche aziende che continuano a stare dietro i due colossi sono RIM e LG.

Inoltre, secondo le analisi di Walkley, lo scenario tenderà a diventare ancora più cupo dopo il lancio del Galaxy S III da parte di Samsung, e della nuova generazione di iPhone da parte di Apple.

 Via | BGR

 

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!