Rumors

Aggiornamento per Skydrive con piani a pagamento e tante altre novità

Grazie al rilascio, seppur in versione beta, di Mountain Lion, iCloud è ora perfettamente integrato in OSX. Dal canto suo anche Microsoft pare abbia aggiornato la sua piattaforma cloud e siamo quasi certi che a breve verrà rilasciata una nuova versione di SkyDrive che offrirà molte novità, tra cui alcuni piani a pagamento per poter ampliare lo spazio di storage dei file. Andiamo quindi a conoscere nel dettaglio cosa potremmo aspettarci.

Secondo i rumors, Microsoft offrirà tre pacchetti di espansione: 20 GB, 50 GB, o 100 GB da sommare ai 25 GB presenti di default. I prezzi dovrebbero variare tra $10 annuali, per il pacchetto da 20 GB e i $50 annuali, per il pacchetto da 100 GB.

Se i prezzi dovrebbero restare questi, Skydrive sarà molto più conveniente di iCloud perchè vi ricordiamo che Apple ci offre 5 GB di archivio gratuito a cui si possono sommare pacchetti a pagamento da 10 GB, 20 GB, o 50 GB che costano relativamente $20, $40 e $100 per anno!

Inoltre sembra certa anche l’aggiunta del supporto ai file in formato OpenDocument (.odt, .odp, .ods).

Probabilmente, vedremo cambiamenti per quanto riguarda l’esperienza d’uso, grazie ad un’ applicazione per Windows e Mac grazie alla quale l’accesso dovrebbe avvenire in modo del tutto simile ai dati gestiti in locale. Tuttavia, su quest’ultima funzionalità e sul possibile accesso ai dati memorizzati sul PC anche da remoto non c’è chiarezza e si attendono conferme ufficiali.

Voi passereste a Skydrive o resterete fedeli ad iCloud?

Via | Arstechnica

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!