Interessanti novità per il WebKit JavaScriptCore – il progetto opensource di Apple – che per chi non lo sapesse è utilizzato da Safari sia in versione OS X che mobile. I cambiamenti attuati promettono di migliorare le performance passate di circa 2/2,5 volte.

Tra le novità più importanti troviamo LLINt – Low Level Interpreter – che è statao incorporato in JavaScriptCore. Tale intervento dovrebbe essere in grado di aumentare sensibilmente la velocità, e quindi i tempi di attesa, durante l’utilizzo di Safari.

Questi cambiamenti necessiteranno, tuttavia, di ulteriori accorgimenti e di ancora qualche tempo, prima di poter generare dei risulati effettivi nella versione ufficiale di Safari. I miglioramenti sono comunque visibili a coloro i quali hanno avuto la possibilità di provare l’ultima versione di Safari (5.2) e riguardano in particolare modo l’interfaccia grafica, la condivisione e la gestione delle impostazioni relative alla privacy. Senza dimenticare, inifne, le nuovo opzioni per la notifica di segnalazioni.

 

Via | AppleInsider