Notizie

WhatsApp bloccato in Siria: limitata così la libertà di parola

Gli sviluppatori della nota WhatsApp hanno da poco informato tramite Twitter che l’applicazione è stata bloccata in Siria.

La causa sembrerebbe partire dal regime siriano che ha deciso di bloccare l’applicazione per limitare la libertà dei cittadini ed evitare le comunicazioni con l’estero.

Come si evince dallo stesso tweet è un duro colpo alla libertà di parola e alla comunicazione aperta in tutto il mondo. Un triste giorno per la libertà.

[app_310633997]

Vi ricordiamo che con l’applicazione WhatsApp si possono inviare messaggi, foto e video gratuitamente a tutti i possessori della stessa, sfruttando solamente la connessione internet.

 

 

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!