Concorrenza

Nokia: i nostri telefoni hanno bisogno di diventare ancora più economici

Come abbiamo visto al MWC 2012, Nokia ha dato il via alla corsa verso il ribasso, presentando il nuovo Lumia 610 che sarà venduto al modico prezzo di 189 €.

 

Secondo l’EVP Nokia Niklas Savander però, questo prezzo non è ancora abbastanza competitivo. In un’interivista ha rilevato che Nokia è preoccupata dal fatto che, per competere effettivamente con Android, ha bisogno di abbassare ulteriormente i prezzi.

“Android è già disponibile su molti dispositivi economici che si aggirano intorno ai 100 €, e questo ci fa capire che con i nostri 189 € del Lumia 610 abbiamo bisogno di creare una fascia ancora più bassa di smartphone”.

Nokia è già famosa per produrre modelli a basso costo -basti ricordare il famoso Nokia 1100 che è stato il best-seller di elettronica di consumo in tutto il mondo- ma ottenere la stessa competitività con i nuovi Windows Phone non sarà cosi semplice.

Anche Microsoft dovrà lavorare parecchio per aggiornare il suo Windows Phone Tango in modo da adattarlo ad un dispositivo low-cost senza perdere troppe funzionalità. C’è da dire che a differenza di Android, Windows Phone Tango è stato già ottimizzato per funzionare al meglio su dispositivi con solo 256MB di RAM.

Per Nokia sarà difficile contrastare il concorrente Android che, a quanto pare, è diventato il sistema operativo mobile più scelto.

Via | TechCrunch

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!