Curiosità

LG spera di recuperare e vendere il 50% di smartphone in più nel 2012

La divisione mobile di LG ha registrato l’anno scorso risultati non tanto soddisfacenti. La società, terzo produttore mondiali di cellulari e settimo in quello degli smartphone, ha venduto meno dispositivi rispetto l’anno 2010.

PUBBLICITÀ

 

Il presidente della divisione comunicazioni mobili di LG Jong-seok Park, ha commentato oggi alcuni numeri dell’azienda. Dall’inizio dell’anno sono infatti stati spediti 35 milioni di smartphone, in aumento del 50% rispetto allo stesso periodo del 2011. Il presidente ha inoltre commentato al Korea Times che gran parte della spinta è dovuta essenzialmente agli smartphone LTE-ready come il Vu Optimus.

Park sostiene come la tecnologia 4G, i processori quad-core come quello presente nell’Optimus 4X HD e la proliferazione di schermi HD, siano la chiave per recuperare il successo, in parte perso. LG ha mostrato i primi segni di ripresa anche se i profitti e la quota di mercato sono nettamente inferiori rispetto ai concorrenti Samsung e Apple, le quali hanno spedito più smartphone in autunno di quanti LG conta di vendere in tutto quest’anno. Gran parte della crisi di LG, che alcuni analisti sostengono sia iniziata quattro anni fa, è stata attribuita alla sua riluttanza ad adattarsi alla rapida variazione del mercato.

Alla fine del 2008, quando Samsung iniziava ad adottare Android e la presenza di Apple iniziava a diventare più consistente, LG firmava un accordo con Microsoft per il sistema Windows Mobile minimizzando la propria appartenenza all’Open Handset Alliance della piattaforma Android. Mentre negli anni successivi Windows Mobile registrò scarsi successi, Apple e Samsung ottennero una grande quota di mercato ed LG mantenne il sistema operativo Android per i modelli più economici fino al 2011.

Via | Electronista

 

PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button