Ancora un successo per Apple che – scalzando l’avversaria Motorola – riesce a diventare il secondo produttore di telefoni cellulari (non solo smartphone) negli Stati Uniti. Ancora tanta strada per secondo e primo posto, occupati da LG e Samsung.

Gli ultimi dati ComScore certificano il sorpasso che si è consumato ai danni di Motorola nel mercato statunitense della telefonia mobile: con un 12,8% di market share, infatti, la compagnia ormai di Google ha infatti perso la palma del terzo posto a favore di Apple, che avanza al 13,5%.

Il sorpasso è significativo soprattutto dal punto di vista simbolico: essendo Motorola destinata diventata la divisione hardware di Google, quindi produttrice ufficiale e di riferimento di terminali Android, questo sorpasso rappresenta una sorta di sconfitta per BigG. Inoltre, è una conferma della popolarità di iPhone che, con un solo modello ed un aggiornamento annuale, riesce a tenere testa a produttori che hanno in listino decine e decine di terminali, dai feature phone ai più sofisticati smartphone.

I dati sono stati elaborati a partire da 30000 utenti a stelle e strisce di telefonia mobile per tre mesi, fino a febbraio. Il primo posto è saldamente in mano a Samsung, al 25,6%, con LG ad inseguire con un 19,4%.

Se osserviamo i dati per sistema operativo, comunque, appare chiaro lo strapotere di Android, con la maggioranza assoluta del 50,1%, in salita del 3,2% rispetto a novembre. iOS, dal canto suo, viaggia intorno al 30,2%, con una crescita nello stesso periodo di appena la metà. A spartirsi la restante parte di torna BlackBerry e Windows Phone, che hanno visto le loro quote diminuire ulteriormente al 3,2% e 1,3% rispettivamente.

Che ne pensate, ce la farà Apple a raggiungere anche la seconda posizione, occupata da LG?

Via | iMore