Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Ecco alcuni motivi per cui Apple non dovrebbe essere interessata al mercato dei televisori

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Da mesi ormai non si parla d’altro: un nuovo dispositivo Apple che forse si chiamerà iPanel e sarà in grado di rivoluzionare completamente il mercato delle televisioni. Ma siamo sicuri che Apple potrebbe essere competitiva anche in questo settore?

Come ricorderete, qualche tempo fa vi abbiamo parlato di iPanel in questo articolo. Ma come riporta TechFortune, siamo sicuri che Apple sia realmente interessata ad un prodotto del genere? Ecco alcuni motivi secondo i quali Apple potrebbe trovare qualche difficoltà:

  • Il mercato dei televisori è pieno di dispositivi a basso costo
  • Le tv sono grandi e pesanti e spesso richiedono l’installazione professionale
  • Hanno bisogno di grandi spazi espositivi al dettaglio ed un sacco di spazio in magazzino
  • Non c’è uno standard di trasmissione globale (negli Stati Uniti è NTSC mentre in Europa è PAL)
  • Le persone tendono a tenere i televisori per decenni (il che andrebbe contro lo “stile” di Apple che, come abbiamo notato di recente, tende ad immettere sul mercato una nuova versione dei dispositivi ogni 1-2 anni)
  • Trattare con le società via cavo che controllano la distribuzione locale dei contenuti è come trattare con dei mob

Come sappiamo, Steve Jobs si è sempre interessato molto alle TV, e non solo come hobby. Prima della sua morte, disse al suo famoso biografo che aveva risolto il problema dell’interfaccia utilizzando i comandi vocali. Sappiamo anche che stava cercando di trovare degli accordi per vendere un servizio di abbonamento mensile da offrire ai telespettatori.

Ovviamente queste sono solo voci, e personalmente avrei da ridire su alcuni dei punti citati poco fa. Sicuramente è vero che ci sono televisori a basso costo ma, anche nel mondo degli smartphone ci sono dispositivi a prezzi davvero stracciati, ma nonostante questo l’iPhone è ancora uno dei dispositivi di punta. Anche riguardo l’installazione professionale avrei qualcosa da ridire, visto che Apple ha sempre lavorato per cercare di ridurre al minimo ogni cosa semplificandola il più possibile e non vedo perchè proprio adesso dovrebbe cambiare “stile”.

In ogni caso è ancora presto per poter parlare. Sappiamo ancora poco a riguardo ma vi terremo aggiornati non appena ci saranno novità.

Via | TechFortune

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.