Notizie

Violati sessantamila account Twitter, sono online tutte le password rubate

Il mondo della rete non è certamente un luogo sicuro. Negli ultimi anni abbiamo spesso sentito casi di account violati da hacker. Generalmente si tratta di  account con dati sensibili come dettagli su conti correnti e carte di credito. Oggi l’azienda Twitter Inc. dell’omonimo socialnetwork, ha comunicato che sono state rubate le credenziali di migliaia di account.

Si tratta dei dati di acceso di più di sessantamila account rubati e pubblicati in rete in un file di testo. All’interno del documento, indirizzo mail e password di utenti ignari del danno. I file sono stati pubblicati tra lunedì e martedì. L’azienda, dopo aver ammesso che il problema sussiste, ha prontamente fatto sapere  di aver già avvisato tutti gli utenti vittima della violazione invitandoli a cambiare i dati d’accesso.

Successivamente Twitter ha commentato l’elenco pubblicato, sostenendo che circa ventimila sono finti account usati dagli spammer e molti dei dati riportati non sono corretti in quanto password e indirizzi mail non sono abbinati correttamente. Nonostante ciò il problema è consistente e dal socialnetwork fanno sapere di aver già aperto una inchiesta su come tutto questo possa essere accaduto.

Lo scorso anno, LulzSec, una movimento hacker ha pubblicato in rete circa 60.000 email e password rubate. Non venne fornito nessun altro dettaglio riguardo a quale sito si riferissero ma se molti degli indirizzi mail sono presenti anche nell’attuale elenco, viene il sospetto che gli account fossero già stati hackerati un anno fa.

Via | LaRepubblica

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!