Notizie

Apple ordina memorie da un concorrente e Samsung perde 10 miliardi di dollari in borsa

L’interconnessione tra le grandi industrie di elettronica porta a situazioni di dipendenza più o meno diretta tra le stesse. Ne è testimonianza il fatto che Samsung Electronics abbia perso 10 miliardi di dollari in borsa (oltre il 6%) in seguito a un ordine di Apple ad una rivale della coreana, Elpida.

Secondo il portale taiwanese DigiTimes, Apple avrebbe recentemente commissionato ad Elpida, produttore di memorie nipponico, un grande ordine di DRAM mobili (memorie RAM utilizzate in smartphone e tablet), tanto da occupare metà della capacità produttiva dello stabilimento di Hiroshima.

Se andiamo a guardare i concorrenti, si possono subito notare gli effetti negativi dell’ordine: SK Hynix ha lasciato sul terreno il 9%, ai minimi da 20 settimane a questa parte; Samsung, che ricordiamo essere il più grande produttore di DRAM mondiale, ha chiuso a 1100 dollari americani (-6,2%), il più grande calo in quattro anni.

Sembra che Apple non voglia vedere Samsung e Hynix dominare il mercato dei chip. Apple vuole mantenere un alto potere di contrattazione tenendo in vita il concorrente Elpida“, ha detto Choi Do-yeon, analista per LIG Investment & Securities.

Le condizioni della produttrice giapponese non sono state, negli ultimi tempi, delle migliori: a febbraio di quest’anno la società – con debiti per 5,6 miliardi di dollari – ha chiesto protezione dalle pretese dei creditori (una procedura, nel paese del Sol Levante, simile al Chapter 11 statunitense, che offre tutela alle società prossime alla bancarotta).

Se aggiungiamo le contrattazioni da parte della nord americana Micron, interessata all’acquisto di Elpida, è facile leggere la strategia di Apple. La Mela vuole migliorare, con il suo ordine, la situazione della giapponese, rendendola appetibile per Micron: così facendo, verrebbe a crearsi un player preoccupante per i produttori sud-coreani, Samsung in primis.

Un segno di minaccia, che ha fatto emergere da più parti segnali di preoccupazione e che, ancora una volta, fa capire quanto potere abbia Apple.

Via | Reuters

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!