Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Apple costretta a pagare una multa di 2 milioni di euro per pubblicità ingannevole

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo qualche settimana dall’uscita del nuovo iPad che, oltre a montare un fantastico display retina, consente di connettersi alle reti 4G LTE, vi abbiamo informato riguardo le accuse di pubblicità ingannevole da parte dell’Austrialia contro la società di Cupertino.

Come ricorderete, le reti 4G in Australia ci sono, ma non sono compatibili con la banda 4G supportata da iPad. A differenza degli Stati Uniti, le compagnie telefoniche non hanno fuso le reti 3G e 4G HSDPA chiamandole 4G, quando si parla di quel tipo di rete si tratta proprio dello standard specifico come LTE.

Per questo motivo Apple ha sostituito la dicitura 4G LTE sul proprio sito con una più comune “cellular” ed ha provveduto a rimborsare tutti gli utenti che si sono sentiti ingannati dalle loro pubblicità.

Nonostante tutto ciò, la magistratura australiana ha comunque condannato oggi Apple al pagamento di una multa di quasi 2 milioni di euro per aver ingannato “deliberatamente” i consumatori sulle capacità del nuovo iPad di potersi connettere alla rete di 4 generazione (4G). La vicenda era stata portata all’attenzione della giustizia australiana dalla Commissione per la concorrenza ed a difesa dei consumatori dopo alcuni spot ingannevoli diffusi dal gruppo americano.

Via | Ansa

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.