Notizie

L’Italia è uno dei paesi che pesa più negativamente sul fatturato Apple

Durante la conferenza finanziaria nella quale Tim Cook ha annunciato i risultati del terzo trimestre, L’Italia è emersa come uno dei paesi europei con dati particolarmente negativi riguardo il fatturato dell’azienda.

L’Italia, insieme a Francia e Grecia, è uno dei paesi che durante il trimestre del 2012 ha dimostrato un mercato debole nei confronti dei prodotti Apple. Secondo gli analisti, non si tratta comunque di un caso isolato. La questione infatti sembrerebbe molto più generale in tutta l’Europa e poco circoscritta; infatti, se in alcuni paesi europei è emerso un andamento negativo, in altri come il Regno Unito la situazione è completamente diversa: “In Europa vediamo differenze marcate tra i vari paesi. Il Regno Unito cresce del 30% in fatturato, altri paesi sono particolarmente negativi come Francia, Grecia e Italia” hanno detto gli analisti.

Oltre a questi paesi, il CEO di Apple si è detto preoccupato anche dell’andamento della Germania, nazione caratterizzata da una crescita in singola cifra. Apple comunque rimane ottimista sulle vendite dell’Europa dell’Est, nonostante sia ancora l’Europa dell’Ovest a guidare le vendite dei propri dispositivi nel vecchio continente. Secondo le stime finanziarie riportate da Apple, l’Europa ha mostrato un -10% nella vendita dei Mac, nonostante la modesta crescita rispetto alle unità vendute il medesimo trimestre dello scorso anno, pari al +2%, ed un incremento del 16% in termini di fatturato.

Che l’aria di crisi si faccia sentire (giustamente) anche qui?

Via | Macitynet

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!