Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple deposita un nuovo brevetto riguardante l’ammortizzamento degli urti del display
Notizie

Apple deposita un nuovo brevetto riguardante l’ammortizzamento degli urti del display 

Proprio ieri Apple ha depositato un nuovo brevetto riguardante un particolare rivestimento in gomma che aiuterebbe a proteggere il fragile display in vetro dell’iPhone.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il brevetto si intitola “Materiale viscoelastico per la protezione agli urti di un dispositivo elettronico” ed è stato depositato ieri presso l’U.S. Patent and Trademark Office. Questo particolare materiale, a quanto si evince dal brevetto, sarà un elemento “di contorno” che potrà deformarsi in risposta agli impatti che subisce un dispositivo.

Quest’invenzione va attribuita a Christopher Prest, che la depositò presso l’USPTO nell’ormai lontano settembre 2008. L’invenzione spiega come i materiali elastici, distribuiti intorno ad un componente, siano in grado di assorbire gran parte dell’impatto di un oggetto che cade o che viene colpito.

Nel caso di un iPhone, questo materiale viscoelastico potrebbe essere posizionato tra il display Gorilla Glass e la parte esterna del dispositivo. Questo tipo di materiale, da impiegare presumibilmente nei futuri dispositivi Apple, sarà in grado di proteggere sia da cadute abbastanza elevate, sia da urti minori.

Per concludere, non è da escludere proprietà impermeabili da attribuire a questo tipo di materiale, che potrebbe proteggere il nostro dispositivo anche da piccole immersioni.

Via | AppleInsider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.