Due settimane fa vi abbiamo riportato un articolo nel quale veniva spiegato come un hacker fosse riuscito a ripristinare tutti i dispositivi associati ad un account iCloud (iPhone, iPad e Mac) nel giro di un’ora. A seguito di questo episodio, Apple è corsa subito ai ripari introducendo un blocco di 24 ore per il cambio di password, una scelta che non è piaciuta a molte persone a dirla tutta.

A quanto pare, il blocco di 24 ore è stata solo una soluzione temporanea. Infatti, da oggi è stato abilitato un nuovo sistema di sicurezza ancora più efficiente dei precedenti che renderà di certo molto più difficili i furti di account. Questo nuovo sistema prevede ben tre domande di sicurezza a cui è necessario fornire la corretta risposta. Inoltre sarà possibile associare un indirizzo email secondario per il ripristino dei dati nel quale qualcuno riesca a raggirare anche questo nuovo sistema di protezione.

In conclusione a questa notizia, mi sento di fare una piccola riflessione personale: sento spesso parlare di Apple come un’azienda che inganna i clienti, con i suoi prezzi stralunati e tutto il resto. Beh, i prezzi saranno anche elevati, ma in quanto a professionalità e velocità nel risolvere i problemi (mi riferisco anche ai malfunzionamenti dei dispositivi) non ha rivali (senza contare la qualità dei materiali, che sempre a mio parere rimane un gradino sopra tutti). In sole due settimane è stata raggiunta una soluzione che credo sia molto più efficiente della precedente e che non obbliga il cliente a dover aspettare le odiose 24 ore che avevano preoccupato inizialmente un pò tutti.

Via | iClarified