Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Dal 16 Gennaio Instagram potrà vendere le nostre foto a società esterne
Notizie

Dal 16 Gennaio Instagram potrà vendere le nostre foto a società esterne 

Le critiche rivolte ad Instagram continuano a proliferare negli ultimi tempi. Sembra infatti che la società abbia intenzione di voler poter vendere a società esterne i nostri contenuti, le nostre fotografie. Cerchiamo di analizzare com’è la situazione attualmente.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Instagram app for iphone and facebook being shown on the start up screen of an iphone 4

Solo ieri vi abbiamo parlato della modifica delle norme sulla privacy del celeberrimo social network dedicato alla fotografia, la notizia del giorno è che Instagram potrebbe avere intenzione di vendere a terzi le nostre fotografie caricate sul social network.

Leggendo integralmente le norme aggiornate, si riesce a comprendere che Instagram si riserva il diritto di poter vendere i nostri scatti ad altre società senza necessariamente avere il nostro consenso. Questa situazione sta facendo infuriare moltissimi utenti, tanto che qualcuno è arrivato al punto di cancellare il proprio account.

La maggior parte degli utenti non ha intenzione di prendere misure così drastiche: in fin dei conti, quale società vorrebbe mai acquistare le nostre fotografie? Instagram, per quanto sia diffuso, offre foto di bassa qualità e faccio fatica a credere che un’azienda sia disposta ad acquistare foto dei nostri gatti, dei nostri cibi o dei nostri paesaggi. Fatto sta che la cosa è malvista soprattutto per problemi riguardanti la privacy e per il principio (perché tu, Instagram, puoi impossessarti e vendere le mie fotografie senza il mio consenso?). Insomma, Instagram sta giocando col fuoco.

CNET afferma senza mezzi termini che Instagram stia diventando un grande database di immagini in vendita, dal quale grandi società possono far soldi senza che il fotografo (ovvero noi), venga pagato.

I nuovi termini consentono inoltre ad Instagram di raccogliere alcune nostre informazioni, come il nome utente, i commenti, i “mi piace”, con altre società per poter offrire inserzioni e pubblicità personalizzate nei nostri profili. Questa nuova politica non è nuova, infatti Facebook la attua già da tempo; quindi chi non è d’accordo con questa politica può solo fare la drastica scelta di salvare le proprie foto Instagram ed eliminare il proprio account prima dell’entrata in vigore delle nuove norme, il 16 gennaio 2013.

Nel web questa notizia sta scatenando un putiferio non da poco: se ne stanno occupando infatti moltissimi blog americani ed europei. In molti stanno già pensando a servizi alternativi ad Instagram, come l’utilizzo di Google+, Flickr o simili, in quanto essi non hanno il diritto di vendere i nostri contenuti.

Che dire, c’è ancora del tempo prima che le nuove norme entrino in vigore e, forse, Instagram potrebbe cambiare idea all’ultimo. Voi che ne pensate? Questa scelta aziendale si tramuterà in un suicidio per Instagram o gli utenti se ne faranno una ragione?

Via | iDownloadBlog

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.