Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

I prossimi processori della serie Ax saranno costruiti da Intel?
Rumors

I prossimi processori della serie Ax saranno costruiti da Intel? 

Secondo un rumor trapelato nelle scorse ore, sembra che Intel sia in procinto di iniziare la produzione di alcuni SoC basati su architettura ARM, che andranno inseriti nei dispositivi Apple del futuro.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Intel-Ivy-Bridge

Non è la prima volta che trapelano indiscrezioni riguardo ad ipotetiche trattative fra Apple ed Intel. Durante la primavera del 2011, Intel aveva mostrato interesse a produrre i SoC A4 ed A5 di Apple, iniziativa conclusasi senza ripercussioni note ed evidenti.

È sotto gli occhi di tutti che le vendite di PC stanno lasciando il passo in maniera sempre più evidente ai dispositivi mobile come tablet e smartphone, che rosicchiano quote di mercato di anno in anno. Un colosso come Intel non può di certo stare a guardare un fenomeno così in rapida crescita ed evoluzione, soprattutto in seguito al flop commerciale dei tablet basati su Windows 8 ed architettura x86 di Intel.

Inoltre, la società potrebbe vedere l’abbandono dell’attuale CEO Paul Otellini nel prossimo maggio, elemento che potrebbe segnare un netto periodo di diversificazione della società, che potrebbe iniziare a produrre anche chip basati su tecnologia ARM e sfruttare il trend del momento.

Dall’altra parte abbiamo Apple che vuole prendere le distanze da Samsung, che è l’attuale fornitore di SoC del colosso di Cupertino, nonché il più acerrimo concorrente sul mercato. Si parlava di accordi con TSMC, ma alla luce delle ultime novità il nuovo partner di Apple potrebbe essere proprio Intel, grazie anche ai buoni rapporti che intercorrono fra le due aziende. Intel infatti produce i processori di tutti i Mac già da tempo ed un eventuale accordo fra le due società sarebbe estremamente semplice da perfezionare.

Via | AppleInsider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.