Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

iPhone 5S avrà l’NFC ed il lettore di impronte digitali?
Rumors

iPhone 5S avrà l’NFC ed il lettore di impronte digitali? 

Il prossimo fornitore scelto da Apple per alcune componenti dei prossimi dispositivi sarebbe Chipbond. Il produttore taiwanese dovrebbe fornire all’azienda californiana dei chip in grado di sfruttare la tecnologia NFC (Near Filed Communication) ed anche quelli per il riconoscimento delle impronte digitali. Sono caratteristiche che potremo già vedere sull’iPhone di prossima uscita?

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

nfc iphone-ispazio

La notizia della collaborazione tra Apple e Chipbond è stata diffusa dal China Times e sempre secondo il sito cinese, l’NFC abbinato al lettore di impronte digitali potrebbero rendere ancora più sicuri i pagamenti mobili.

I rumors inerenti ad un chip per le impronte digitali è da un po’ che hanno iniziato a circolare: l’anno scorso Apple ha infatti acquisito la società per la sicurezza mobile AuthenTec, la quale si presuppone che fosse impegnata nella realizzazione di un chip di questo tipo, per l’appunto.

Per quanto riguarda invece la tecnologia NFC, la voce di una sua implementazione circola ormai da moltissimo tempo: si credeva infatti che essa venisse implementata già in iPhone 5, ma come tutti noi sappiamo, questo non accadde. Ora l’NFC è diventato quasi uno standard presente in tutti gli smartphone di fascia alta e quindi ci si augura che Apple segua l’esempio delle aziende concorrenti.

Passbook, l’applicazione introdotta da Apple l’estate scorsa, potrebbe essere un buon punto di partenza per integrare e migliorare dei veri e propri pagamenti mobili, sia attraverso l’utilizzo delle impronte digitali, che attraverso la tecnologia NFC. Questa applicazione è infatti molto limitata allo stato attuale a causa del numero modesto delle aziende che hanno scelto di rendere i propri servizi compatibili, ma anche a causa dell’impossibilità di effettuare dei pagamenti veri e propri.

Via | MacRumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.