Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Il Giornale del Popolo: Apple tratta i clienti cinesi come utenti di serie B

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il quotidiano cinese che rappresenta la voce del partito comunista e quindi del governo si è scagliato contro le politiche che Apple adopera in Cina per quanto riguarda assistenza ai clienti e rapporti con la stampa. Si tratta di una manovra studiata per dare più spazio alle aziende locali?

chinese-newspaper-slams-apple

Secondo il Giornale del Popolo cinese le politiche di Apple sono “inconsistenti e volte all’auto-elogio”. È questo che si legge nell’attacco pubblicato in prima pagina dal quotidiano rappresentante la voce del partito comunista dell’enorme stato asiatico.

Si tratta del seguito di alcuni dissensi che si susseguono da vecchia data, in cui gli utenti cinesi non si sentono privilegiati, come quanto avviene in altri paesi internazionali dal servizio ai clienti di Apple. L’articolo sul giornale è il risultato di una campagna televisiva cinese in cui si nota che Apple rifiuta la sostituzione di iPhone difettosi, in cambio della riparazione degli stessi, cosa che non avviene all’interno degli Apple Store di altre parti del mondo.

“La garanzia di Apple è più o meno uguale in tutti gli stati del mondo”, questa la risposta del colosso di Cupertino. Risposta che ha provocato le ire del Giornale del Popolo, costringendolo a scrivere l’articolo in cui vengono evidenziate le affermazioni che abbiamo riportato poco sopra.

Una situazione di questo tipo, vista la funzione governativa che detiene il quotidiano, potrebbe inasprire i rapporti – già difficili – che si hanno fra Apple e lo stato cinese, elemento che potrebbe rendere ancora più difficile il processo di crescita in quel territorio, che rappresenta un enorme potenziale per il settore degli smartphone.

Il Giornale del Popolo sostiene anche che Apple abbia rifiutato l’esecuzione di un’intervista, nella quale spiegare i motivi della differenza della qualità del servizio d’assistenza in Cina, rispetto agli altri paesi del mondo.

Una situazione di questo tipo potrebbe essere presa in contropiede dai colossi emergenti cinesi della telefonia mobile, come Huawei, ZTE e Lenovo.

Via | Engadget

 

 

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.