Il gruppo di hacker Anonymous aveva proprio ieri minacciato una guerra virtuale al governo dispotico della Corea del Nord. Dopo meno di 24 ore è partito il primo attacco: sotto mira gli account di Twitter e di Flickr degli utenti della nazione asiatica.

anon-nk

Operation Free Korea ha avuto inizio nelle scorse ore, con l’attacco di Anonymous agli account di Twitter e di Flickr. Proprio ieri avevamo riportato la notizia in cui il gruppo di hacker aveva avallato alcune richieste al regime nord coreano, fra cui l’abbandono dei progetti sul nucleare e la libertà di pubblicazione su internet. Gli obiettivi degli attacchi saranno mirati alla liberazione del paese dal governo dittatoriale che lo gestisce.

Gli account di Twitter e Flickr rubati erano collegati ad Uriminzokkiri, che già il gruppo aveva dichiarato come compromesso nel corso della mattinata di ieri. I membri del team Anonymous hanno iniziato a pubblicare immagini prendendosi gioco del leader del governo Kim Jong-un. Inoltre il gruppo ha fatto cadere il portale Uriminzokkiri e tutte le sue feature basate sul social, oltre che cancellato lo store di libri e musica Ryomyong ed un sito appartenente ad un gruppo politico coreano, chiamato AINDF.

Insomma, siamo curiosi di vedere quale sarà la contromossa del governo coreano e come cercherà di contrastare o individuare gli attacchi di Anonymous, per adesso il gruppo di hacker sta vincendo a piene mani!

Via | BGR