Rumors

Quasi ultimati gli accordi con Warner ed Universal per la prossima iRadio

Le ultime indiscrezioni vedono la futura iRadio, l’ipotetico servizio di streaming musicale di Apple in stile Pandora, più che prossima alla presentazione. Gli accordi con Warner ed Universal, i principali esponenti del mondo musicale mondiale, sarebbero stati ultimati in tantissimi mercati.

iRadio

Il servizio di streaming musicale di Apple era inizialmente previsto per il primo trimestre 2013, posticipato poi per le difficoltà trovate dall’azienda nel perfezionamento degli accordi con le major discografiche principali: Universal, Warner e Sony.

Gli ultimi aggiornamenti prevedono che le trattative con le prime due potrebbero concludersi anche entro la fine della prossima settimana, in base a quanto riportato dai siti più autorevoli del settore. Fonti ben affidabili sostengono che Apple aveva inizialmente offerto il 6% ai vari produttori per ogni canzone trasmessa sul proprio servizio, una cifra pari alla metà rispetto alle royalties richieste al servizio concorrente, Pandora.

Le trattative potrebbero concludersi con una cifra superiore al 10%, simile a quanto proposto alla concorrenza. L’obiettivo di Apple è di entrare in una dozzina di mercati già entro la prossima estate, almeno è quello che sembra dalla piega che hanno assunto le trattative. Fra i primi paesi sono stati citati il Regno Unito, la Francia, la Germania, l’Australia ed il Giappone.

Nessuna menzione è stata fatta per il nostro paese.

Via | 9To5Mac

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!