Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

La vedova Jobs è la nona donna più ricca del pianeta
Notizie

La vedova Jobs è la nona donna più ricca del pianeta 

Quando Steve Jobs è deceduto nel 2011 ha lasciato una moglie e quattro figli. La prima è sempre voluta restare lontano dai riflettori, ma si sta iniziando a riconoscerne gli onori nel mondo della filantropia.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

20130520-101213.jpg

A differenza del marito, molto ristretto per quanto riguarda la carità e l’aiuto verso i più bisognosi, Laurene Powell Jobs ha dedicato gran parte degli ultimi anni al mondo della filantropia, grazie alla sua fervida situazione economica. Infatti, la vedova Jobs è la nona donna più ricca del pianeta e probabilmente ai primi posti per quanto riguarda l’aiuto verso i più bisognosi.

“Molte persone sostengono che Ms. Powell Jobs abbia creato un’associazione benefica a nome di suo marito dopo la morte di quest’ultimo”, si legge su un profilo della donna fatto sul New York Times. “Non è così, né ha incrementato le sue donazioni pubbliche. La donna ha invece raddoppiato il proprio impegno nella Emerson Collective, l’organizzazione che ha creato circa dieci anni fa, per garantire iniziative nel mondo dell’educazione ed ultimamente anche in altri settori.”

Di contro, Steve Jobs non è mai stato un uomo particolarmente caritatevole. Solamente dopo la sua morte il CEO attuale Tim Cook ha lanciato un programma di donazioni, poco dopo la sua promozione.

Dopo aver incassato l’eredità del marito, Ms. Powell avrebbe un patrimonio di circa 11.5 miliardi di dollari, grazie soprattutto ai pacchetti azionari di Apple e Disney. La donna è apparsa recentemente su una trasmissione della NBC per sponsorizzare un suo nuovo film che si occupa di promuovere il DREAM Act, una proposta per cercare di dare la cittadinanza americana ai bambini nati da immigranti illegali.

Via | CultOfMac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.