Notizie

Il nuovo servizio di musica in streaming di Apple sarà gratuito, ma supportato da iAd

iAd è la piattaforma pubblicitaria di Apple, svelata nell’aprile del 2010. Sarà il mezzo con cui Apple genererà profitti tramite l’utilizzo della futura “iRadio”, il servizio in streaming musicale simile a Pandora che la società dovrebbe annunciare nel corso del keynote di presentazione del WWDC 2013.

13.06.03-iAd

Secondo fonti attendibili, Apple avrebbe chiesto agli ingegneri alla base dei servizi iAd di occuparsi del supporto pubblicitario di iRadio, una delle novità che la società potrebbe annunciare con molta probabilità al prossimo WWDC 2013, durante il keynote di apertura.

Le fonti sostengono che il CEO di Apple, Tim Cook, vorrebbe creare un modo per rendere più profittevole la piattaforma iAd, lanciata nel 2010 ma mai effettivamente esplosa rispetto al servizio analogo di Google, che ad oggi domina internet prepotentemente. Si dice, inoltre, che iAd potrebbe scomparire progressivamente dalle app mobile, così come la conoscevamo fino ad oggi, per essere utilizzata esclusivamente nel nuovo servizio di streaming musicale.

Alcune indiscrezioni vogliono che il nuovo servizio potrà essere lanciato dopo iOS 7, anche se è probabile una sua prima apparizione all’interno della WWDC 2013, se gli accordi di licenza verranno perfezionati in tempo. Le trattative con Warner Music dovrebbero essere ormai concluse, ma il vero ostacolo sembra ormai da tempo Sony, che non accetta le clausole imposte dalla società di Cupertino.

Via | AppleInsider

 

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!