Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

iOS 7: il primo software mobile a consentire la trasmissione TCP
Notizie

iOS 7: il primo software mobile a consentire la trasmissione TCP 

Il nuovo sistema operativo made in Cupertino si impone come il primo OS mobile a supportare il multipath TCP per migliorare l’esperienza internet dell’utente.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

tcp iphone

Dopo il rilascio ufficiale avvenuto il 18 Settembre scorso, iOS 7 è passato sotto la lente di ingrandimento di appassionati, curiosi e professionisti, riservando, come in questo caso, qualche sorpresa.

Secondo un file log catturato da un dispositivo iOS durante la connessione ai server dedicati a Siri, l’ultima versione del sistema operativo targato Apple include il supporto ad una nuova tecnologia (i più tecnici già la conosceranno ma risulta essere una prima assoluta per quanto riguarda il campo della telefonia), definita multipath TCP.

log

Questo tipo di protocollo di trasmissione permette ai device di mantenere più connessioni aperte contemporaneamente limitando, quando necessario, i cali o la caduta di segnale.

Per essere più chiari supponiamo di guardare un video su YouTube e di essere agganciati ad una WiFi debole. Durante la trasmissione dei dati relativi al nostro video la connessione potrebbe cadere costringendoci a ricercare un’altra rete o ad effettuare lo switch su 3G o LTE, ricaricando l’intera pagina. Attraverso l’utilizzo di questa tecnologia le connessioni WiFi, LTE e Bluetooth saranno sempre vigili ed al primo calo di segnale riusciranno ad intervenire scongiurando problematiche come quella appena descritta.

Per ora il multipath TCP sembra essere riservato solo ad alcune applicazioni specifiche ma la sua presenza ci fa ben sperare per il futuro. Un aspetto importante da considerare per l’ipotetica implementazione potrebbe essere il consumo della batteria o di un eventuale piano dati limitato (quasi tutti lo sono in Italia) che renderebbe difficoltosa, soprattutto per i meno esperti, la gestione delle connessioni a pagamento.

Via| 9TO5Mac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.