Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Steve Jobs provò ad assumere il vice presidente di Nokia
Notizie

Steve Jobs provò ad assumere il vice presidente di Nokia 

Jobs, durante la sua lunga permanenza in Apple ha assunto moltissime personalità di spicco nel mondo tecnologico, così come anche persone rilevanti dipendenti della concorrenza. L’amato CEO scomparso si interessò addirittura ad Anssi Vanjoki, vice presidente di Nokia.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

anssi_vanjoki_2

Secondo una rivista finlandese, Steve Jobs nel 2010 chiamò personalmente Anssi Vanjoki: la conversazione non è stata resa pubblica, ma si pensa che il fondatore di Apple volesse offrirgli un ruolo chiave all’interno della società.

Vanjoki d’altra parte non era uno sventurato: egli ha infatti trascorso circa 20 anni in Nokia assumendo svariate ed importanti posizioni. Nel 1991 fu assunto come Vice President Sales Nokia Mobile Phones ma in seguito fu promosso ad altri ruoli quali Senior Vice President Nokia Mobile Phones Europe and Africa, Executive Vice President, per finire a ricoprire il suo ruolo più alto come Executive Vice President and General Manager of Multimedia.

Il numero due di Nokia era considerato un po’ come uno Steve Jobs finlandese grazie alla grande capacità di gestione di diversi team ed all’altissima attenzione prestata ai dettagli di tutte le sue creazioni. Probabilmente sono queste le motivazioni che convinsero Jobs a volerlo in Apple. Vanjoki però non accettò l’incarico ed anzi, pochi mesi dopo presentò addirittura le sue dimissioni a Nokia.

Anche se non sappiamo perché Vanjoki abbia rifiutato l’incarico in Apple, le motivazioni per le dimissioni presentate a Nokia sono chiare a tutti: le divergenze sul sistema operativo Symbian e più in generale la direzione che stava prendendo l’azienda per gettare le basi per il proprio futuro sembravano enormi. Senza contare inoltre il fatto che Elop è divenuto il nuovo CEO di Nokia. Probabilmente questo è stato un duro colpo per Vanjoki, il quale si aspettava più riconoscimento per il duro lavoro fatto in tutti quegli anni.

Ora l’ex numero due di Nokia non lavora né per la sua vecchia società né per Apple, ma bensì insegna presso la Lappeenranta University of Technology in Finlandia.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.