HP offre 65mila dollari per chi trova delle falle in Safari

03/02/2014

Anche quest’anno HP vuole dare voce a tutti gli hacker del mondo mettendoli alla prova nell’annuale sfida Pwn2Own. Lo scopo è trovare le vulnerabilità zero day, in sostanza un attacco informatico sfruttato nel momento in cui viene scoperta una falla di sicurezza in un sistema. L’evento avrà luogo a Vancouver dal 12 al 13 marzo durante la CanSecWest, una conferenza sulla sicurezza informatica. Ci sono sostanziosi premi in denaro per un totale di 645.000$, tra questi anche per chi trova delle falle in Safari.

Hp

Gli hacker in grado di trovare delle falle non ancora conosciute in Chrome, Internet Explorer 11 e Windows 8.1 riceveranno 100.000$, chi le trova in Safari gli vedrà corrisposto un premio di 65.000$, mentre in FireFox, Adobe Flash e Java c’è un compenso rispettivamente di 50.000, 75.000 e 30.000$.

Le squadre verranno scelte tramite una lotteria ed i premi vengono assegnati solo a coloro che saranno in grado di scovare la falla in un tempo massimo di 30 minuti. Durante la stessa conferenza, inoltre, si svolgerà un’altra competizione dedicata al solo sistema operativo Chrome.

Google, in tale circostanza, mette a disposizione oltre 2,5 milioni di dollari. Di questi, 110.000$ saranno dati a chi riesce a violare il sistema in modalità “ospite” o come un utente loggato in una pagina web qualsiasi. 150.000$, invece, verranno dati a chi compromette il sistema permanentemente.

Via | Macitynet

Anche quest’anno HP vuole dare voce a tutti gli hacker del mondo mettendoli alla prova nell’annuale sfida Pwn2Own. Lo scopo…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.