Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Mac troppo lento? Nell’83% dei casi non occorre cambiarlo
Servizi

Mac troppo lento? Nell’83% dei casi non occorre cambiarlo 

Secondo un sondaggio realizzato da BuyDifferent e OWC, nell’83% dei casi gli utenti Apple possono ottenere le performance ricercate in un Mac nuovo semplicemente aggiornando la propria macchina con le giuste espansioni: è quindi possibile rimandare di almeno un paio di anni la spesa per l’acquisto di una macchina più recente.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

buydifferent-mac

Lo staff di BuyDifferent, da oltre 10 anni studia e propone soluzioni per potenziare ed allungare la vita ad ogni computer Apple presente sul mercato. L’e-commerce italiano ha deciso di condividere i risultati del sondaggio a fini informativi.

Su 200 clienti intervistati dall’azienda, ben 166 dichiarano di avere ottenuto performance paragonabili all’acquisto di un nuovo Mac investendo in upgrade, in media, 338 euro.

L’upgrade votato come scelta di elezione per ottenere un boost di velocità sulle operazioni (fino a +300%) è l’aggiunta di un SSD, ossia un disco a stato solido: è stata la scelta del 39% dei votanti.

Secondo posto sul podio per la memoria RAM, il cui principale beneficio è quello di poter far girare sul Mac molte app in contemporanea (e senza rallentamenti), oltre a rendere più fluida l’esperienza d’uso di OS X. Il 22% dei clienti intervistati ha dichiarato aver ottenuto le performance desiderate raddoppiando la memoria RAM, mentre il 13% l’ha portata da 4 GB a 16 GB con grande soddisfazione.

Per il 12% degli intervistati, più che la velocità era invece importante riportare la durata della batteria del proprio MacBook o MacBook Pro alla durata originaria. Missione compiuta, grazie alla sostituzione della batteria.

Infine, ben il 21% degli intervistati hanno ottenuto performance sopra le aspettative grazie all’aggiunta di un SSD interno combinato all’espansione di memoria RAM.

Nei primi 3 mesi del 2014, i Mac più aggiornati dai clienti di BuyDifferent sono stati: MacBook Pro 13” inizio 2011, iMac 21,5” metà 2010, iMac 27” fine 2009 e MacBook Air fine 2010.

Infine: 8 utenti su 10 hanno installato in autonomia (o con il supporto dell’assistenza) le espansioni acquistate, mentre il restante 20% ha deciso di affidardi al Servizio di ritiro e installazione upgrade di BuyDifferent.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.