Notizie

Apple assicura che iOS, OS X, iCloud ed iTunes Store non sono vulnerabili all’HeartBleed Bug

Ieri vi abbiamo parlato di Heartbleed una falla di sicurezza nel protocollo OpenSSL che permette a malintenzionati di accedere ai database che contengono userneame e password, impossessandosi di milioni di account per compiere truffe sui siti più famosi, compresi quelli dove avviene uno scambio di denaro. Apple oggi ha assicurato che nessuno dei propri prodotti o servizi è stato colpito da questo problema.

hearbleed-bug-apple

Apple non ha implementato il codice vulnerabile all’interno di nessun prodotto: iOS, OS X e tutti i servizi Web-based come iCloud o iTunes Store sono immuni dal fenomeno Heartbleed.

Siti web maggiori come Google e Facebook hanno già applicato la patch di sicurezza per proteggere i propri utenti. Sembra che il fenomeno si sia ridimensionato al momento, ma se volete controllare il livello di sicurezza di qualche determinato sito web o capire come proteggervi da HeartBleed allora leggete questo articolo.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!